ISTITUTO DIOCESANO PER IL SOSTENTAMENTO DEL CLERO DELLA DIOCESI DI UDINE

Chi siamo

I fini statutari dell'Istituto sono:

 

  • provvedere, ove occorra, all’integrazione fino al livello fissato dalla Conferenza Episcopale Italiana, della remunerazione spettante al clero che svolge servizio in favore della Diocesi per il suo dignitoso sostentamento;
  • svolgere eventualmente, previe intese con l’Istituto Centrale per il Sostentamento del Clero (I.C.S.C.), funzioni assistenziali e previdenziali integrative e autonome per il clero diocesano;
  • svolgere eventuali altre funzioni che gli fossero demandate da regolamenti emanati dalla Conferenza Episcopale Italiana.

 

Gli organi e gli uffici che compongono l'Istituto sono:

 

Presidente dell'IDSC: 

dott. Sergio Tamburlini

 

Consiglio di Amministrazione

dott. Sergio Tamburlini
Presidente
don Edoardo Scubla
Vicepresidente
dott.ssa Chiara Cosatti
Consigliere
avv. Massimo Cescutti
Consigliere
dott. Daniele Garzoni di Adorgnano
Consigliere
geom. Fiorenzo Corubolo
Consigliere
rag. Lorenzo Biasutti
Consigliere

 

Collegio dei Revisori dei Conti

dott. Paolo Zoratti
Presidente
dott. Roberto Mauro
Sindaco
dott.ssa Elena Ribis
Sindaco

 

Organismo di Vigilanza

dott. Gianluca Pico
gen. dott. Pasqualino Fava
dott.ssa Chiara Cosatti

 

Ufficio Sacerdoti: 

Marisa Ceschia

Provvede alla gestione amministrativa dell’anagrafico dei sacerdoti, alla gestione dei rimborsi dei contributi per la collaboratrice domestica e alla gestione di tutti i rapporti legati alla polizza infortuni e malattia. Collabora con i CAF convenzionati per gli adempimenti connessi alla dichiarazione dei redditi dei sacerdoti. Si occupa della tenuta della contabilità e dell’archiviazione di tutti i documenti contabili.

 

Ufficio Amministrativo: 

Flavia Facchini

Si occupa della gestione contabile e finanziaria con particolare riguardo agli aspetti di natura fiscale. Provvede alla gestione commerciale delle unità immobiliari di proprietà locate e da locare.


 

Ufficio Tecnico: 

Paolo Pognici

Provvede alla gestione di tutti i rapporti riguardanti i fondi agricoli. Predispone i programmi di manutenzione ordinaria e straordinaria degli immobili di proprietà intrattenendo i rapporti con tutti i terzi interessati alla realizzazione degli stessi.